Home / Roma News / Traffico di droga, 21 arresti tra i capi c’è ‘Svastichella’
traffico di droga

Traffico di droga, 21 arresti tra i capi c’è ‘Svastichella’

C’era anche ‘Svastichella’ tra gli organizzatori di un giro di droga scoperto dai carabinieri del Nucleo Investigativo del Gruppo di Frascati che hanno denunciato alla magistratura gli esponenti di più bande che rifornivano di droga le piazze di Tor bella Monaca, Laurentino 38, Borghesiana e Finocchio.

Sono 21 le persone raggiunte da provvedimento restrittivo, responsabili, a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti. Anche Alessandro Sardelli, meglio conosciuto come ‘Svastichella’, condannato in primo grado alla pena di 7 anni per il ferimento di una coppia di omosessuali all’uscita di una discoteca dell’Eur, è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare.

L’inchiesta, condotta dai carabinieri del gruppo di Frascati, diretti dal colonnello Rosario Castello sono partite nel novembre del 2008 con l’arresto di alcuni pusher. Gli investigatori sono risaliti all’intera organizzazione guidata da Davide Valente, appena 23enne, ma che era già in grado di gestire il traffico di droga coordinando i vari pusher. Lo spaccio avveniva per le strade periferiche nella zona di Tor Bella Monaca, Tor Vergata, Borghesiana, Finocchio, Colle Prenestino e Torrino. I militari nella notte hanno eseguito 7 ordinanze in carcere e 14 ai domiciliari. Nel corso dell’indagine erano già state arrestate altre 4 persone sorprese a spacciare. Inoltre due ragazzi sono stati fermati perché ritenuti responsabili di una rapina avvenuta ai danni di un’agenzia di scommesse di Frascati.

Secondo gli investigatori ‘Svastichella’ aveva avuto il compito di mettere in contatto il gruppo di giovani spacciatori guidato da Davide Valente con quello della zona del Laurentino 38 consentendo così un nuovo canale di approvvigionamento dello stupefacente. Fornitori della droga era una coppia di coniugi, Petro Petrov di 33 anni e Giulia Gurgevic di 28. La banda acquistava dai fornitori almeno un chilo di cocaina pura alla settimana e 4 chilogrammi di hashish per un giro di affari di circa 300 mila euro al mese.

“Si tratta dell’ennesimo colpo – ha detto il procuratore aggiunto antimafia di Roma, Giancarlo Capaldo – messo a segno contro le organizzazioni che spacciano droga nella capitale. In particolare è stata colpita una delle zone più densamente popolate e a rischio criminalità e dove hanno preso vita nuove organizzazioni criminali. Possiamo dire che c’è stato un aumento di consumo di droga a Roma. Un mercato quello degli stupefacenti che offre grandi guadagni sul quale si affacciano organizzazioni sempre più moderne che hanno per referenti giovanissimi”.

Fonte notizia Teleromaweb

Cerca anche

bambino_corridoi_umanitari

Profughi, arrivati altri 81 con i ‘corridoi umanitari’ – L’appello di Impagliazzo (Sant’Egidio): ‘Altri Paesi europei adottino questo modello di sicurezza e integrazione’

Profughi, arrivati altri 81 con i “corridoi umanitari” Questa mattina a Fiumicino grazie al progetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *