Home / News / Udc propone raccolta firme per messa a norma cavalcavia pedonale di Ostia Antica

Udc propone raccolta firme per messa a norma cavalcavia pedonale di Ostia Antica

Domani, giovedì 20, a partire dalle ore 7:30, davanti alla stazione di Ostia Antica, ci sarà l’iniziativa di raccolta firme.

Domani, giovedì 20, a partire dalle ore 7:30, davanti alla stazione di Ostia Antica, ci sarà l’iniziativa di raccolta firme per la messa a norma del cavalcavia pedonale di Ostia Antica, promossa dall’associazione Cambiare Davvero e dalla giovanile dell’Unione di Centro del XIII municipio. La situazione – afferma Giulio Notturni, coordinatore di Cambiare Davvero e responsabile giovanile dell’Unione di Centro del XIII Municipio – è a dir poco scandalosa; siamo davanti ad una palese violazione di legge, nello specifico il Decreto del Ministero Lavori Pubblici N.236 del 14/06/89 e il D.PR N.503 del 24/07/96 che prevedono l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e strutture pubbliche e le prescrizioni tecniche da seguire per garantire l’accessibilità, l’adattabilità e la visitabilità di dette strutture anche a persone diversamente abili. Il cavalcavia pedonale di Ostia Antica è assolutamente inaccessibile e inutilizzabile da chi, come disabili, anziani, mamma con passeggini e ciclisti, hanno difficoltà, o sono assolutamente impossibilitati, ad usare le scale. Se ciò non dovesse bastare – continua Notturni – possiamo aggiungere che è ancora più scandaloso se si considera che ad Ostia Antica sono presenti il II polo archeologico più grande d’Europa e uno splendido borgo Medioevale che la rendono un’importantissima meta turistica a livello mondiale; è inaccettabile, dunque, pensare che non ci sia un idoneo collegamento tra la stazione e le sue bellezze storico-archeologiche. Noi dell’Unione di Centro chiediamo che vengano rispettati i diritti delle persone disabili e che siano, una volta per tutte, messe nella condizione di essere integrate e rese autonome in questa società, a partire dall’eliminazione delle barriere architettoniche, fino ad arrivare al trasporto e all’inserimento lavorativo. Chiediamo a tutti i cittadini, alle associazioni e ai Comitati di Quartiere della zona (che sappiamo essersi già occupate della questione) del XIII Municipio di unirsi alla nostra battaglia e accorrere a firmare una petizione tanto importante e, senz’altro, utile. Speriamo – conclude Notturni – che
l’Amministrazione Municipale accolga le nostre richieste e ponga fine a questa vergognosa e scandalosa questione.

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *