Home / News / Un monumento ai caduti del mare in piazza Lorenzo Gasparri
med_oro_valor_militare

Un monumento ai caduti del mare in piazza Lorenzo Gasparri

Pensato davanti Piazza Gasparri, Medaglia d’Oro al V.M.. Un cippo marmoreo in ricordo dei figli di Roma, civili e militari. Il 9 settembre 2012, evento in ricordo delle 1352 vittime della Corazzata Roma.

Roma, da sempre città del Mediterraneo, non può dimenticare i suoi figli, civili e militari, che hanno perso la vita in mare. Per questo motivo l’Associazione Culturale ‘Severiana’ promuoverà a partire da oggi una serie di iniziative aventi per scopo quello di realizzare il Monumento ai Caduti del Mare presso Ostia, sul lungomare davanti Piazza Lorenzo Gasparri, Ammiraglio di Divisione, insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria. Il bozzetto del monumento, la cui realizzazione verrà affidata mediante un concorso dopo l’ottenimento di tutti i permessi e le autorizzazioni, prevede a terra la Rosa dei Venti preceduta dalla scritta: “Ai caduti del mare di tutte le guerre e tutti i mari”.

Su un lato del cippo marmoreo, la Preghiera del Marinaio, sugli altri tre, i 2 stemmi che compaiono sulla banda centrale bianca delle bandiere delle Marine Italiane, quella Mercantile e quella Militare, più i singoli stemmi, tra loro riuniti, degli operatori per la sicurezza in mare: l’Arma dei Carabinieri, la Guardia Costiera, la Guardia di Finanza, la Polizia di Stato e i Vigili del Fuoco. Sopra il cippo, un’ancora avvolta da foglie di alloro. Domenica 9 settembre 2012, ad Ostia, nel luogo sopra indicato, si terrà un evento in ricordo dell’affondamento della Corazzata Roma avvenuto nel 1943 al largo dell’isola dell’Asinara durante la Seconda Guerra Mondiale, dove morirono 1266 uomini d’equipaggio ed 86 ufficiali, prime vittime italiane dei tedeschi dopo l’armistizio.

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *