Home / News / Vento, pioggia e mareggiate: il maltempo mette sotto scacco il litorale

Vento, pioggia e mareggiate: il maltempo mette sotto scacco il litorale

Da Civitavecchia ad Ostia, passando per Fiumicino, le precipitazioni, unite al forte libeccio, hanno fatto cadere molti alberi e creato non pochi disagi nei porti.

Litorale romano in ginocchio per il maltempo. Da Civitavecchia ad Ostia, passando per Fiumicino, è tutto un conteggiarsi dei danni che, di ora in ora, di onda in onda, aumentano sempre di più. Alberti caduti, barche danneggiate, ormeggi rotti, battigie e stabilimenti risucchiati dalla furia dei cavalloni: è stato un 17 dicembre difficile per il mare dei romani, interessato da una pesante ondata di maltempo.

Un maltempo che si è materializzato con un forte vento di libeccio, dove per fortuna a partire dal pomeriggio la situazione è migliorata per l’arrivo del maestrale. “Nelle prossime ore – spiega una nota del Centro Funzionale della Direzione della Protezione Civile della Regione Lazio – è previsto un maggiore interessamento di fenomeni ventosi nella zone più interne e nell’Alto Lazio, mentre le piogge si sposteranno verso il sud del territorio regionale, con un abbassamento delle temperature fino a 10 gradi. La Protezione Civile del Lazio sta continuando a monitorare la situazione per prevenire disagi alla popolazione”.

FIUMICINO – A Fiumicino il maltempo ed il vento forte hanno provocato la caduta di alberi e rami. Diverse le situazioni segnalate ai vigili urbani. Uno è caduto in via Cardinal Lambruschini dinanzi all’ingresso di un’abitazione, circostanza che ha richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Un pino è invece crollato in via S. Marinella angolo viale Sestri Levante a Fregene, adagiandosi sulla recinzione di una villa prospicente. I vigili urbani hanno chiuso la strada al traffico e sono arrivati i Vigili del Fuoco per la rimozione. Un grosso ramo di un pino è poi caduto su viale della Pineta.

CIVITAVECCHIA – Al porto di Civitavecchia in mattinata due mercantili ancorati alla banchina 13 hanno rotto gli ormeggi. Per far fronte all’emergenza, la Capitaneria di porto ha bloccato in rada tutte le navi in arrivo, comprese quelle passeggeri di linea provenienti dalla Sardegna. Si sono quindi registrati una serie di notevoli ritardi, durati fino a quando il bacino portuale non è stato posto di nuovo in sicurezza.

Fonte notizia Romatoday

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *