Home / News / X Municipio, CasaPound e residenti riqualificano parco di via Prato Cornelio ad Acilia
Riqualifica Parco Via Prato Cornelio

X Municipio, CasaPound e residenti riqualificano parco di via Prato Cornelio ad Acilia

Marsella, “si può agire anche senza il clamore da spot elettorale dei grillini”

Roma, 12 Novembre – “Oggi pomeriggio insieme ad alcuni residenti abbiamo riqualificato il parco di via Prato Cornelio ad Acilia, completamente abbandonato a sé stesso e ostaggio di stranieri che lo avevano ridotto in uno stato di degrado inaccettabile”. Lo ha reso noto Luca Marsella, responsabile di CasaPound Italia sul litorale romano. “Abbiamo trovato bottiglie rotte – ha spiegato Marsella – rifiuti di ogni genere, secchi rovesciati, panchine danneggiate. Anche i giochi per i bambini sono in condizioni pessime ma credo che nessuna mamma porti il proprio figlio qui da molto tempo. Abbiamo fatto il possibile con i mezzi a nostra disposizione e ci impegneremo di ripetere l’iniziativa in futuro. Non serve il clamore dei grillini per questo tipo di attività, gli ex consiglieri di questo municipio che con parlamentari al seguito stanno sponsorizzando la pulizia di un parco a Dragona nei prossimi giorni. Tutto ciò ci sembra soltanto uno spot elettorale considerato che durante l’amministrazione di centrosinistra non ci ricordiamo né pressioni del M5S sulla riqualificazione di aree verdi tantomeno iniziative del genere. Più volte con i residenti abbiamo effettuato riqualificazioni sul territorio come quella di oggi e dell’ex capogruppo in consiglio dei grillini – ha concluso Marsella – nemmeno l’ombra”.

Riqualifica Parco Via Prato Cornelio 2

Riqualifica Parco Via Prato Cornelio 3

Riqualifica Parco Via Prato Cornelio 4

Riqualifica Parco Via Prato Cornelio 5

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *