Home / News / X Municipio: volontari CasaPound riqualificano parco di fronte a scavi di Ostia Antica
riqualificazione scavi Ostia Antica 2

X Municipio: volontari CasaPound riqualificano parco di fronte a scavi di Ostia Antica

Roma, 26 Settembre – Una ventina di volontari di CasaPound Italia sono impegnati dalle prime ore della mattina nella riqualificazione del parco di via dei Romagnoli ad Ostia Antica, di fronte al polo archeologico.”

Abbiamo ricevuto molte segnalazioni sullo stato di degrado dell’area – spiega Cpi – ed abbiamo deciso di intervenire immediatamente insieme ad alcuni residenti. Purtroppo l’abbandono delle aree verdi ad Ostia Antica la fa da padrone, a partire dal parco dei Ravennati che viene bonificato soltanto prima della festa dell’Unità una volta all’anno, o alle altre zone pulite soltanto durante il palio per la presenza della stampa, passando per via Capo due Rami e via del Collettore Primario dove soltanto l’impegno periodico dei cittadini riesce a migliorare la situazione. Purtroppo alle istituzioni ed in particolare al Pd locale, che in campagna elettorale aveva promesso interventi regolari, sembra non interessare nulla. Le segnalazioni e gli esposti dei residenti vengono ignorati ed oggi abbiamo deciso di fare da soli perché i cittadini sono stanchi di questa situazione e di continue prese in giro. La zona che stiamo bonificando si trova di fronte agli scavi di Ostia Antica e rappresenta il biglietto da visita per i turisti, ma neanche questo – conclude CasaPound – sembra contare per un’amministrazione capitolina fallimentare ed inadeguata”.

 

riqualificazione scavi Ostia Antica 1

riqualificazione scavi Ostia Antica 2

riqualificazione scavi Ostia Antica 3

riqualificazione scavi Ostia Antica 4

riqualificazione scavi Ostia Antica 5

Cerca anche

striscione CasaPound basta degrado

Ostia, CasaPound allestisce accampamento sotto al municipio: stasera manifestazione contro il degrado a Lido Centro

Roma, 30 giugno – Coperte, cartoni, sedie, un ombrellone ed uno striscione che recita «basta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *