Home / Roma News / Amichevole ad Auronzo di Cadore: Lazio – Iran 1-1

Amichevole ad Auronzo di Cadore: Lazio – Iran 1-1

Una Lazio ancora e imballata e poco brillante si fa bloccare dalla nazionale iraniana che mette in campo una migliore condizione fisica e una particolare aggressività.

Dopo una fase di studio,  al 13′ del primo tempo l’Iran passa in vantaggio grazie ad una disattenzione dei due centrali biancocelesti (Stendardo-Radu) che si fanno sorprendere  dal rilancio del portiere e permettono a KHALATBARI di trafiggere con un bel diagonale da fuori area Berni.

L’Iran continua a macinare gioco grazie ad una buona aggressività e sfiora il raddoppio in un paio di occasioni. Al 38′ s’infortuna alla coscia sinistra Tommaso Rocchi. Entra al suo posto Kozak.

La partita si fa nervosa dopo un paio di interventi al limite del regolamento.Lazio mai pericolosa dalle parti del portiere iraniano.

Nel secondo tempo parte meglio la Lazio con un bel cross di Pintos in area per Kozak che anticipa tutti, ma il suo tiro sfiora solo l’esterno della rete.

A metà secondo tempo cambia, di fatto, tutta la squadra biancoceleste in quanto escono: Berni, Biava, Stendardo, Radu, Pintos, Brocchi, Ledesma, Mauri, Del Nero. Entrano: Bizzarri, Cavanda, Cribari, Diakitè, Zauri, Scaloni, Bresciano, Perpetuini, Matuzalem.

Al 23’ la Lazio sfiora il goal con Cribari che di testa su una perfetta pennellata di Matuzalem batte il portiere ma sulla linea salva Nouri.

Lampo di Zarate che parte da sinistra si accentra con il suo solito movimento ed esplode il destro che Rahmati ribbatte. All’80′ la Lazio perviene al pareggio grazie al primo goal in maglia biancoceleste di Marc Bresciano che sfrtutta un errore della difesa iraniana e a due metri da linea bianca non ha problemi ad appoggiare in rete.

Gli ultimi minuti vengono giocati a ritmi bassi e senza particolari sussulti.

Cerca anche

bambino_corridoi_umanitari

Profughi, arrivati altri 81 con i ‘corridoi umanitari’ – L’appello di Impagliazzo (Sant’Egidio): ‘Altri Paesi europei adottino questo modello di sicurezza e integrazione’

Profughi, arrivati altri 81 con i “corridoi umanitari” Questa mattina a Fiumicino grazie al progetto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *