Home / Roma News / Anziani, contro il rischio cadute visite gratuite per gli over 65
Dopo gli screening cardiologici gratuiti per gli anziani romani, arriva la campagna di prevenzione di Roma Capitale contro il rischio cadute e fratture che consentirà a circa 2200 over 65 di poter usufruire di visite gratuite nei centri anziani del proprio municipio.

Anziani, contro il rischio cadute visite gratuite per gli over 65

Dopo gli screening cardiologici gratuiti per gli anziani romani, arriva la campagna di prevenzione di Roma Capitale contro il rischio cadute e fratture che consentirà a circa 2200 over 65 di poter usufruire di visite gratuite nei centri anziani del proprio municipio.

Il progetto, realizzato dall’ Assessorato capitolino alle politiche sociali, in collaborazione con l’ ospedale S.Eugenio, la Asl Rm C, i Centri anziani della città e l’associazione “Giano Onlus”, è stato illustrato oggi in Campidoglio dall’assessore Sveva Belviso. Presenti all’incontro il presidente della Commissione Politiche sociali, Giordano Tredicine, l’assessore alle Politiche sociali del municipio XIII, Lodovico Pace, il direttore generale della Asl RmC, Antonio Paone, il direttore della Uoc Geriatria per Acuti dell’ospedale S.Eugenio, Giovanni Capobianco, il direttore del Dipartimento Emergenza e Accettazione della Asl Rm C e primario di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale S.Eugenio, Lucio Alessandro, il segretario generale dell’associazione Giano Onlus, Maria Basile, il coordinatore dei centri anziani, Antonio Vitulli e i presidenti dei centri anziani del municipio XIII. A dare il via alla campagna di prevenzione sarà infatti il municipio XIII che ospiterà le prime visite nei centri anziani “Il sommergibile”, in via del Sommergibile 71 e “Dragona”, via Carlo Casini, 3.

A partire da oggi pomeriggio, gli over 65 potranno usufruire di visite specialistiche ogni lunedì e venerdì dalle 15 alle 19.30 secondo un calendario che,a rotazione, coinvolgerà ogni settimana tutti i municipi capitolini. Dopo il XIII municipio, sarà la volta del XII, poi dell’XI e così via sino a coprire l’intero territorio, con la possibilità di effettuare le visite anche un sabato al mese.

Lo screening terminerà a giugno, per un totale di circa 120 visite a settimana per circa 2.200 anziani che potranno inoltrare la richiesta al proprio centro anziani. L’equipe medica, formata dal personale della Uoc di Geriatria per Acuti dell’ospedale S . Eugenio e coadiuvata dai volontari di “Giano onlus”, sarà presente ogni settimana nelle sedi dei centri anziani di un municipio. Gli screening saranno realizzati attraverso un colloquio clinico con il geriatra, la valutazione del rischio caduta da parte del fisioterapista, l’esecuzione della densitometria ossea al calcagno e la consegna di una relazione conclusiva ai pazienti da parte del medico con la programmazione di un percorso dedicato in caso di necessità della prosecuzione delle cure. Qualora dalle valutazioni cliniche dovessero risultare complicazioni, l’Uoc di Ortopedia dell’Ospedale S. Eugenio prenderà in carico il paziente, riservandogli una corsia preferenziale per evitare file e attese, un giorno a settimana fino alla durata del progetto.

Ad ogni cittadino sarà consegnato un depliant informativo per la prevenzione delle cadute, dell’osteoporosi e delle fratture negli anziani fragili, realizzato dall’Assessorato capitolino alle Politiche sociali in collaborazione con l’ospedale l’UOC di geriatria per Acuti dell’ospedale S.Eugenio.

Il progetto di visite gratuite, che consentirà ad ogni over65 un risparmio medio di 250 euro, è finanziato dall’Amministrazione capitolina con uno stanziamento di 50 mila euro.

Secondo i dati Istat, le cadute sono responsabili dei 2/3 delle morti accidentali e nel 72% dei casi riguardano persone con più di 65 anni. In particolare, circa 1/3 degli anziani che vivono soli in casa cade almeno una volta all’anno e un caso su 40 richiede l’ospedalizzazione di cui solo la metà sopravvive entro l’anno.

“I disturbi dell’equilibrio costituiscono un problema di grande rilevanza – ha detto l’assessore Belviso – sia sul piano clinico, per le difficoltà di valutazione diagnostica e trattamento terapeutico, sia sul piano sociale per le conseguenze di possibili cadute, come la disabilità. Per questo, dopo il progetto per le visite cardiologiche abbiamo voluto dedicare una campagna di prevenzione al problema delle cadute, delle fratture e dell’osteoporosi che negli ultimi anni ha visto un costante incremento tra gli anziani.”

Il numero verde Pronto Nonno 800.147.741 è intanto attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, per fornire aiuto e informazioni di qualunque genere.

Fonte notizia Romanotizie

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *