Home / Roma News / Arrestato dopo colluttazione e inseguimento un autista di pullman

Arrestato dopo colluttazione e inseguimento un autista di pullman

Così si è conclusa nella mattina di ieri la consueta attività di controllo sui pullman turistici da parte del Gruppo Pronto Intervento Traffico diretto dal comandante Carlo Buttarelli.

Un autobus Iveco, fermo in piazza Indipendenza col motore acceso e senza permesso della ZTL in vista, ha attratto l’attenzione delle due agenti della Polizia Municipale a bordo della pattuglia L57.

Alla richiesta dei documenti di circolazione, il conducente del pullman, un quarantaseienne originario di Napoli ma residente a Roma, non è stato in grado di esibire alle agenti né la licenza né l’autorizzazione alla ZTL.

È risultato inoltre che il foglio di registrazione della velocità del mezzo non era mai stato inserito nel cronotachigrafo, violazione che prevede il ritiro della patente e la relativa decurtazione dei punti.
Questo ha scatenato la reazione dell’autista del bus turistico, che si è avventato sulla funzionaria del G.P.I.T. occupata con la collega di pattuglia nella redazione dei verbali.

La donna è stata scaraventata con violenza contro l’auto di servizio mentre il trasgressore, strappandole di mano la patente e i fogli del cronotachigrafo, si dava alla fuga. Ha preso così il via un inseguimento, prima a piedi e poi in pattuglia, per le vie della Stazione Termini.
A un certo momento la funzionaria è riuscita a bloccare il fuggitivo afferrandolo per la camicia, ma questa si è strappata.
A torso nudo, lasciando dietro sé persino il cellulare e l’orologio, l’uomo ha imboccato via Magenta e poi è sparito nei sottopassaggi dei bagni pubblici della stazione.

A inseguimento ormai concluso la funzionaria della Polizia Municipale è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso, che la refertava con cinque giorni di prognosi.

Nelle prime ore del pomeriggio il colpo di scena: l’autista, accompagnato dal proprietario del pullman, si presentava al Comando del Gruppo Pronto Intervento Traffico con indosso la patente strappata alla funzionaria.

Alle agenti della pattuglia L57 non restava altro che trarlo in arresto dandone notizia al magistrato di turno che ne disponeva il processo per direttissima per la giornata odierna.

Cerca anche

raccolta_firme

Legittima difesa: Idv, superate 300mila firme per proposta legge

“Dal Veneto alla Calabria, dalla Val D’Aosta alla Sicilia: la proposta di legge popolare dell’Italia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *