Home / Attualità / Estate Romana: IV serata di Teatri d’arrembaggio
velia lalli

Estate Romana: IV serata di Teatri d’arrembaggio

WEEK END LUNGO per la conclusione dei Teatri d’Arrembaggio!!!

 

Da Venerdì 7 a Domenica 9, ben 3 spettacoli teatrali e 2 laboratori! Tutti rigorosamente gratuiti!
Sempre con la possibilità di gustare uno sfizioso aperitivo a cura di Ostia che Pizza, e una grande, emozionante sorpresa: a Teatro sarà possibile prendere in prestito gli occhiali per la visione 3d del murale di Alice Pasquini, realizzato sulle pareti della Colonia Vittorio Emanuele. Insomma, grande fermento a Ostia per questo week end!

VENERDì 7 AGOSTO
>>> PIRATERIE (PER UN PUBBLICO SMALIZIATO!) >>> h 21:
** AI CONFINI DEL BON TON **
di e con Velia Lalli

Sono salutista e divoratrice di merendine cancerogene, romantica e munita di preservativi in borsetta, rispettosa e portata per la rissa nel traffico. Tanto simpatica quanto stronza“. Velia Lalli non le manda a dire, neppure quando parla di sé.

La stand up comedienne romana, reduce dai successi di Comedy Central, approda ai Teatri d’Arrembaggio con:

Ai confini del bon ton – Il lato scorretto delle buone maniere,

spettacolo vietato ai minori di 18 anni, in cui audaci provocazioni e originali teorie scientifiche condurranno il pubblico attraverso un’ironica riflessione sui comportamenti contemporanei, in bilico tra desiderio di libertà e paura del giudizio. I modelli proposti da famiglia, società e media sono ancora attuali? Quali sono le soglie da non superare per mantenere la propria rispettabilità? Queste le domande cui Velia Lalli offrirà saporite e sarcastiche risposte. A modo suo ovviamente: parlando di sesso, figli, anziani, tv, gay, tradimenti e religione. E strappando un mucchio di risate.

SABATO 8 AGOSTO
>>> CASTELLI DI SABBIA (LABORATORI) >>> h 18-20:
** BODY PERCUSSION **
a cura di Rita Superbi (dai 10 anni in su)
Suonare il corpo per liberare energia: la Body Percussion è un sistema didattico di carattere ritmico dove si integrano, da un punto di vista pedagogico, la percussione corporale e il movimento. Viene utilizzata nello SPETTACOLO, nella DIDATTICA MUSICALE e TEATRALE e nella MUSICOTERAPIA.
L’obiettivo è quello di alternare diversi aspetti come la coordinazione, la lateralità, la precisione ritmica, la voce e il gioco ritmico singolo e in gruppo. Inoltre quello di favorire lo sblocco motorio, il dialogo (la comunicazione e l’ascolto) nel gruppo attraverso il piacere condiviso “del fare musica” in una modalità innovativa ed attraente.
La dimensione ritmica e musicale viene sperimentata e interiorizzata attraverso il corpo – ossia la memoria muscolare – e va a stimolare gli aspetti attentivi e di concentrazione.
L’affinità con lo stile hip hop la rende estremamente godibile e fruibile per i ragazzi/e dai 10 ai 13 anni, che scoprono la gioia del suonare e muovere il proprio corpo, arrivando ad una vera e propria performance senza rendersene conto.

>>> PIRATERIE (PER UN PUBBLICO SMALIZIATO!) >>> h 21:
** FAK FEK FIK **
le tre giovani
Dal progetto laboratoriale SCH.LAB

Con il sostegno di Teatroavista – Centro di formazione e produzione teatrale
Con il patrocinio di Forum Austriaco di Cultura in Italia

Roma Fringe Festival : PREMIO MIGLIOR SPETTACOLO – MIGLIORI ATTRICI – MIGLIORE DRAMMATURGIA

Commovente grazie all’intensità della recitazione, lo spettacolo si muove come critica non solo alla società attuale ma anche a quella che verrà creata con queste basi. Rappresentazione indimenticabile grazie alla performance delle tre attrici protagoniste che, con i loro volti e le loro splendide voci, danno vita alla rabbia e alla sofferenza di chi, come loro, dovrà prendersi la responsabilità di guidare questo mondo.” – Matteo Lucchi, Nouvelle Vague Magazine

DOMENICA 9 AGOSTO
>>> CASTELLI DI SABBIA (LABORATORI) >>> h 18-20:
** ENGLISH FACTORY ** (dai 15 mesi ai 6 anni)
a cura di Paola Sacco
COS’E’ UNA ENGLISH FACTORY??
Uno spettacolo-gioco aperto ai bambini dai 14 mesi ai 5 anni, dove attraverso la musica, il canto, le storie, il ballo, si mira a sfruttare l’immensa capacità di apprendere nuovi sistemi comunicativi che è insita in ogni bimbo, ancora non condizionato del tutto da fattori linguistici, culturali e sociali interni alla famiglia.
La musica, il materiale didattico, ed una vasta scelta di giochi e giocattoli saranno utilizzati al fine di stimolare lo sviluppo generale del bambino ed in particolare lo sviluppo dei sensi, la consapevolezza del proprio corpo, la percezione dello spazio, la coordinazione oculo-manuale, la capacità d’osservazione ed infine lo sviluppo emotivo e sociale.
Quindi niente libri, se non quelli che possono toccare e con cui giocare, ma tantissima musica, psicomotricità, drammatizzazione, canto e danza, il tutto naturalmente in lingua inglese

>>> INCANTI (SPETTACOLI PER BAMBINI/E E FAMIGLIE) >>> h 21.00:
** KALINKA **
compagnia Nando e Maila
Maila Sparapani e Ferdinando D’ Andria
tecnica Federico Cibin
Kalinka é uno spettacolo in cui al grande eclettismo musicale si aggiungono acrobazie aeree con trapezio e tessuti e una giocoleria di estrema originalità. Gags, improvvisazione, comicità spontanea e costruita, danno al lavoro un taglio estremamente fresco ed efficace.
Mascherpa, presentatore-impresario improbabile e vagamente “cialtrone”, presenta la sedicente artista russa Maila Zirovna: questa regge la parte finché non erompe impetuosa mettendo alla prova la pazienza del suo partner.
I due danno vita ad una ricchissima galleria di musiche, ciascuna con i suoi strumenti caratteristici, le sue melodie, le sue gags. E’ incredibile il numero di strumenti cui si avvicendano Nando e Maila nel corso dello spettacolo: violino, tromba, fisarmonica, ciaramella, balalaika, tamburelli e percussioni di ogni tipo, oltre ad un uso prodigioso delle voci. Ma altrettanto incredibile è che il tutto viene eseguito in contemporanea a numeri di giocoleria in cui clave, palline, tamburelli, sedie e monocicli roteano incastrandosi alla perfezione tra musiche e canzoni di ogni genere, di ogni tempo e di ogni dove. Kalinka é uno spettacolo caldo e coinvolgente, ma anche poetico e raffinato, in cui il pubblico viene chiamato ad una partecipazione musicale diretta e divertita.

velia lalli

Rita

fak fek fik

nando e maila

Cerca anche

Premio Poesia Città di Fiumicino

Roma, 1° luglio 2016, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: presentazione finalisti Premio di Poesia Città di Fiumicino

Il prossimo 1° luglio 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, alla Biblioteca Nazionale Centrale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *