Home / Cronaca / Fiumicino: arrestato 32enne con documento contraffatto mentre tentava di imbarcarsi per Barcellona
fiumicino aeroporto

Fiumicino: arrestato 32enne con documento contraffatto mentre tentava di imbarcarsi per Barcellona

Ieri sera i carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma hanno arrestato in flagranza, per il reato di possesso di documento contraffatto valido per l’espatrio, un 32enne, pluripregiudicato, residente a Ostia.

Il giovane, utilizzando una carta di identità intestata ad altra persona sulla quale aveva apposto la propria foto, superati i controlli di sicurezza, si stava dirigendo verso il molo “D” per imbarcarsi su un volo per Barcellona, quando è stato fermato da una pattuglia dei Carabinieri impegnata nel dispositivo di sicurezza aeroportuale. I militari operanti, che stavano effettuando un servizio finalizzato al controllo di persone e bagagli presso la biglietteria del Terminal 3, nell’area a ridosso della linea dei controlli di sicurezza Shengen, hanno notato il giovane che, evidentemente agitato, dopo aver esibito il documento di riconoscimento e la carta d’imbarco all’operatrice dell’ADR, si era affrettato a recuperare bagaglio ed effetti personali passati sotto lo scanner, incamminandosi con passo svelto verso i gates d’imbarco. Insospettiti dall’atteggiamento, i Carabinieri lo hanno prontamente raggiunto procedendo, nei suoi confronti, a controllo documentale. Durante l’esame della carta di identità esibita è emerso che la stessa era palesemente contraffatta. L’uomo è stato accompagnato in caserma dove è stato identificato e dichiarato in stato d’arresto. Lo stesso, assolte le formalità di rito, sarà trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del rito direttissimo che si terrà domani mattina presso il Tribunale di Civitavecchia.

Fonte della notizia: http://www.corrierediroma-news.it/2016/03/25/fiumicino-tenta-imbarcarsi-falso-in-manette-pluripregiudicato/

Cerca anche

tranciato-striscione

Sradicato lo striscione che a Ostia Antica-Saline annunciava la Festa della Birra

Non si conoscono gli autori del gesto che due settimane fa ha visto uno striscione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *