Home / News / Notturni, Cambiare davvero: “Due proposte di iniziative popolari per il XIII”
Giulio Notturni

Notturni, Cambiare davvero: “Due proposte di iniziative popolari per il XIII”

La presentazione è avvenuta lunedì presso la sede dell’associazione Cambiare davvero in via dei Traghetti a Ostia. Il consenso dei comitati, di Ostia in bici e Anffas onlus. Giovedì 8 novembre il banchetto davanti alla stazione di Ostia antica.

Ostia – “Stiamo proponendo ai cittadini un nuovo modo di fare politica, ripartendo dalla partecipazione delle persone, dal loro coinvolgimento e dalle loro proposte”. Lo ha dichiarato Giulio Notturni, rappresentante dei giovani Cambiare davvero e responsabile UdC del municipio XIII aprendo la conferenza stampa che si è svolta ieri presso la sede di Cambiare davvero, in via dei Traghetti, 12, a Ostia.

“Per questa ragione abbiamo presentato due proposte di iniziativa popolare ex art. 55 del Regolamento del municipio Roma XIII, sulle quali c’è grande condivisione sia dei singoli cittadini sia di comitati e associazioni. Sono i cittadini che vogliono essere protagonisti della vita politica del loro territorio e che propongono i loro progetti per migliorare i servizi e le condizioni di vita del territorio di appartenenza”, prosegue l’esponente politico. La prima proposta riguarda la messa a norma del cavalcavia pedonale di Ostia Antica. Oggi la struttura viola le norme contenute nel dpr n. 503 del 24/07/1996 riguardo l’abbattimento delle barriere architettoniche.

“Mi sembra completamente assurdo che l’unica struttura che consenta di attraversare la via Ostiense e la via del Mare, una volta usciti dalla stazione d Ostia Antica, sia sprovvista di una rampa o di un ascensore per i disabili”, continua Giulio Notturni.

 “Una tale mancanza di sensibilità verso le categorie più deboli è assolutamente intollerabile e indegna di qualsiasi paese civile. Senza considerare, poi, l’impossibilità di utilizzarla anche da parte di ciclisti, mamme con passeggini, anziani e tutti coloro che hanno difficoltà motorie. La messa a norma, provvedendo all’istallazione di una rampa o di un ascensore è un atto dovuto, una dimostrazione di buon senso e di sensibilità civica”. A fianco di Giulio Notturni, a sottolineare la grande importanza della proposta, si sono schierate anche l’associazione Ostia in bici e alcuni soci dell’associazione Anffas onlus di Ostia.

La secondo proposta, invece, riguarda l’istituzione del “Servizio anagrafico itinerante” attraverso un ufficio mobile, allestito all’interno di un camper, che eroghi alcuni servizi anagrafici sostando in diversi quartieri del municipio XIII.

 “Ho proposto come quartieri di riferimento del progetto Infernetto, Casalpalocco, Malafede e Ostia Antica per diversi elementi oggettivi (elevato numero di abitanti) e soggettivi (specifiche peculiarità e patologie legate ai quartieri stessi). Tutti i quartieri proposti, infatti, presentano problemi di viabilità, mobilità e incidenza di servizi: sono quartieri abbandonati a loro stessi nei quali i cittadini sono presi in ostaggio. In una città”, continua l’esponente politico, “dove la mancanza di servizi si sente pesantemente, l’approvazione di questo progetto sarebbe davvero visto come un segnale positivo da parte delle istituzioni in quanto dimostrerebbe sensibilità verso i problemi che ogni giorno i cittadini sono costretti a vivere. E parlo, ovviamente, di traffico, mancanza di mezzi pubblici adeguati, inadeguatezza della rete viaria, uffici pubblici eccessivamente lenti in quanto oberati di richieste”.

La proposta ha suscitato l’apprezzamento di numerosi comitati di quartiere tra cui il Comitato Terrazze del Presidente che, attraverso le parole del suo presidente Stefano Fortunio e del suo vice-presidente Antonio Crisci ha espresso la volontà di sposare e sostenere l’iniziativa.

Entusiasta della proposta si è dimostrato anche il candidato presidente del Consorzio di Casalpalocco Leandro Aglieri il quale, intervenendo alla conferenza stampa, ha dichiarato: “Il progetto presentato da Giulio Notturni, che intendo sostenere, collima bene con la visione che abbiamo noi di Casalpalocco, un quartiere autonomo dal punto di vista dei servizi al cittadino, ben collegato con il resto del municipio che deve diventare, per le sue preziose peculiarità territoriale e ambientali, il fiore all’occhiello del Comune di Roma, una vera e propria “Isola Verde””.

Giovedì 8 novembre ci terrà il primo banchetto per iniziare la raccolta firme a sostegno di queste due proposte davanti alla stazione di Ostia Antica. “Aspetto che i cittadini rispondano positivamente a queste proposte di grande utilità e valore civico”, conclude Giulio Notturni.

Info: 349.1556882

Roma, 6 novembre 2012

Cerca anche

riqualificaquattro

X Municipio: CasaPound riqualifica parco di via W. Ferrari all’Infernetto

Roma, 2 luglio – “Questa mattina una trentina tra volontari di CasaPound e residenti del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *