Home / Attualità / Ostia Antica abbandonata
ostia_antica

Ostia Antica abbandonata

Lettera Aperta di un cittadino.

Sono un cittadino romano abitante da circa 15 anni ad Ostia Antica. Quando scelsi io con la mia famiglia di venire ad abitare in questo che, pur essendo a tutti gli effetti un quartiere di Roma, ha piu’ i connotati di un piccolo paese, con tutta la sua storicita’ ad iniziare dall’Epoca Romana, ci sembrava veramente di essere approdati in un isola felice.

Invece, col passare del tempo, pur mantenendo immutate le sue bellezze archeologiche e naturalistiche, ci siamo resi conto che questa localita’ cosi’ bella e pure cosi’ romana, e’ come se in qualche modo desse fastidio all’Urbe e anche al vicino quartiere di Ostia Lido, tanto da essere quasi del tutto abbandonata al suo destino e dimenticata dalle Autorita’ Capitoline, e nessuno ne capisce i motivi.

Faccio alcuni esempi: il Borgo, vero gioello intatto del 500′, meta di migliaia di turisti insieme alla limitrofa area archeologica, versa in un degrado a dir poco sconcertante, non viene avviata nessuna opera di restauro e conservazione, vi sono impalcature erette da anni a salvaguarda da eventuali cadute di pietre dalle mura, non e’ mai stata intrapresa alcuna iniziativa atta al rilancio turistico dell’intera zona!

E dire che la sua piazzetta con la Chiesa e la fortezza di Giulio II sarebbe un salotto perfetto e punto di ritrovo non solo per i residenti ma per tutti i visitatori, non esiste neanche una panchina su cui sedersi, un tavolino con qualche ombrellone di bar, selci divelti e sporcizia ovunque, e’ una vera indecenza!

E che dire di tutto il parco dei Ravennati circostante? Altro esempio di degrado e abbandono, meta e ritrovo di sbandati che non fanno che accumulare immondizia e rifiuti, rimossi assai di rado e che rendono impraticabile a grandi e bambini l’intera zona. Anche qui pochi relitti di panchine e un parco giochi abbandonato a se stesso.

E poi la manutenzione stradale di tutta la zona abitativa centrale, assenza di marciapiedi e di pulizia, edifici scolastici e pubblici nel piu’ totale abbandono… E dulcis in fundo, quest’anno il Comune non ci ha fatto dono neanche di un albero illuminato, come invece ha fatto in tanti altri quartieri della citta’.

Scrivo queste righe che potrebbero essere assai di piu’ sperando che qualcuno, magari leggendole, si metta una mano sulla coscienza e capisca che non si puo’ abbandonare in questo modo un autentico gioiello!

Francesco B.C.

Fonte notizia il Messaggero

Cerca anche

Premio Poesia Città di Fiumicino

Roma, 1° luglio 2016, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: presentazione finalisti Premio di Poesia Città di Fiumicino

Il prossimo 1° luglio 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, alla Biblioteca Nazionale Centrale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *