Home / Attualità / Ostia Antica accende le notti d’estate
www.ostianews.it

Ostia Antica accende le notti d’estate

Teatro Romano, il festival “Cosmophonies” ai nastri di partenza. Musica, teatro e danza fino alla fine di luglio. Alessandra Amoroso presenta i brani di “Stupida”.

Il prezzo del biglietto lo vale già la passeggiata che si fa tra i ruderi prima di raggiungere l’anfiteatro. Attorno l’area archeologica di Ostia Antica che accompagna il pubblico fino alle poltrone. La luce obliqua del tramonto fa il resto e rende quei ruderi il centro del mondo. Quando si arriva a destinazione si è già soddisfatti ma il vero show deve ancora cominciare. «Cosmophonies» ha fatto le cose in grande: in cartellone musica, teatro danza e commedia musicale. Il fischio d’inizio il 4 luglio con la compagnia di danza di Moses Pendleton. I Momix tornano con i loro corpi in movimento. Le leggi della gravità e della fisica verranno sovvertite dai ballerini-atleti che hanno già fatto scuola. Si replica il 5. In una cornice come quella del Teatro di Ostia Antica non poteva mancare l’omaggio alla cultura classica. Il 9 luglio Plauto sotto i riflettori con la commedia «Truculentus», messa in scena dalla compagnia Castalia.

Gli fa eco il «Romolus», la commedia musicale sulla storia dell’impero romano che andrà in scena il 22 luglio con il corpo di ballo Kledi Dance. Il piatto forte è, però, costituito dalla musica. Il palco del Teatro Romano ospiterà nuove leve della canzone e mostri sacri del rock. Per intenderci, il 14 luglio saranno in scena i Jehtro Tull di Ian Anderson, ancora in prima linea col suo flauto traverso a tempo di prog. Il clou della stagione nella serata finale del 28 luglio con il concerto di Patti Smith, vera icona del rock mondiale.

E che dire di Alessandra Amoroso che il 23 luglio presenterà i brani di «Stupida? Dopo i successi ad Amici e nei negozi di dischi, la giovane salentina sembra aver imboccato la strada giusta. Fuori sono rimasti due spettacoli a cavallo tra teatro e informazione. Il 17 luglio Marco Travaglio provocherà il pubblico col monologo intitolato «Promemoria – 15 anni di storia d’Italia ai confini della realtà». E Chopin sarà al centro dell’attenzione di Corrado Augias che, col piano di Modugno, ripercorrerà il 24 luglio le tappe salienti della carriera del grande musicista. Ora si alza il sipario.

Cerca anche

Premio Poesia Città di Fiumicino

Roma, 1° luglio 2016, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma: presentazione finalisti Premio di Poesia Città di Fiumicino

Il prossimo 1° luglio 2016, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, alla Biblioteca Nazionale Centrale di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *