Home / Cronaca / Rapina con ascia e taglierino: paura alle Poste
rapina posta

Rapina con ascia e taglierino: paura alle Poste

Due banditi con il casco hanno terrorizzato clienti e dipendenti. Accento romano, cronometravano i tempi.

Venti secondi cronometrati per rapinare la Posta del Porto Turistico di Ostia. L’assalto-lampo intorno alle 11 di giovedì 19 aprile. In due, con i volti nascosti da caschi da motociclisti, si sono presentati nell’ufficio situato tra i negozi e i ristoranti della marina lidense. Uno dei banditi, armato di accetta, ha spinto i clienti in un angolo, li ha tenuti sotto scacco, mentre concitatamente contava da venti secondi fino allo zero. Forniva i tempi al complice che, taglierino in mano, minacciava i dipendenti per farsi consegnare l’incasso della mattinata.

PAURA E LACRIME – I due malviventi hanno tentato di accedere anche alla cassaforte ma, con il cronometro che scorreva, alla fine hanno rinunciato. Sono montati a bordo di uno scooter e sono fuggiti schivando i turisti a passeggio nel Porto. Terrorizzati ma illesi, i dipendenti hanno chiamato aiuto. Sul posto carabinieri e polizia che ora cercano due italiani, accento romano, poco più che quarantenni. Immortalati dalle decine di telecamere posizionate nel porto di Roma.
«Abbiamo avuto paura» dice un’impiegata, occhi lucidi e sigaretta stretta nervosamente tra le dita. Descrizione e armi non convenzionali collegano questa ennesima rapina perpetrata sul litorale, ad altri colpi messi a segno negli ultimi mesi sul territorio.

 FUCILI DA SUB E MANNAIA – Il 3 aprile il rapinatore solitario, armato di fucile da subacqueo, aveva colpito alla Posta di via del Sommergibile a Ostia ponente: stesso ufficio rapinato a settembre 2011 dal malvivente con l’accetta. Il 4 aprile il colpo a un Compro Oro di via Coni Zugna a Fiumicino, ieri una tentata rapina a un supermercato all’Infernetto. Giovedì mille euro di bottino in venti secondi nel cuore della Ostia chic, tra yacht e macchine di lusso.

Fonte notizia Corriere della Sera

Cerca anche

crollo cabine Nuova Pineta

Ostia, allarme erosione dell’arenile: crollo cabine in seguito a mareggiata

Maltempo, onde e vento forte. Disagi non solo in città, con alberi caduti e difficoltà …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *