Home / Sport / Roma Inter 1-0 Mirko riaccende la luce e l’Olimpico esplode
Roma Inter 1 0

Roma Inter 1-0 Mirko riaccende la luce e l’Olimpico esplode

Questa volta ha avuto ragione Ranieri. La zuccata di Mirko Vucinic ha regalato i tre punti e l’orgasmo generale. Vittoria e fiducia ritrovata per una Roma che fino a ieri era stata troppo brutta per essere vera.

PRIMO TEMPO La tensione si taglia con il coltello. E’ una partita importantissima per la Roma di questo inizio di stagione grigio. Ranieri recupera Totti e Riise e schiera Menez dietro al capitano e a Borriello. Inter senza il capitano Xavier Zanetti e Samuel schiera in attacco Sneijder, Pandev,Milito e Eto’o. Roma che attacca nel primo tempo da curva Sud versio curva Nord. L’Inter si fa pericolosa già al 1° con Stankovic che raccoglie una respinta lunga di Lobont e al volo di destro impegna ancora il portiere della Roma in una bella parata sul palo destro. La Roma replica con una bellissima azione manovrata da Pizarro che viene conclusa con un cross di Totti per Borriello anticipato da Lucio. Nell’azione successiva contropiede di Milito che però entrato in area viene controllato da Juan. Al 9° ancora Stankovic ci prova con un diagonale potente respinto da Juan con il corpo. All’11 azione manovrata di Maicon e dopo un uno-due con Milito la palla arriva a Sneijder al centro dell’area ma il tiro dell’olandese è sporcato da Nicolas Burdisso e poi parata da Lobont. Al 15° Totti pennella un passaggio filtrante per Menez che in area viene all’ultimo anticipato da Lucio. Intanto Juan in difesa ferma ben tre azioni interiste con interventi impeccabili. Al 18° Roma pericolosa dentro l’area interista fermata da Lucio con un intervento pericoloso su Borriello. La Roma comunque dimostra una buona vena. Al 22° Eto’o raccoglie palla sulla sinistra e penetra in area ma il tiro viene in qualche modo respinto dalla difesa giallorossa. Al 27° ancora Roma che insiste prima con una discesa bellissima di Cassetti e poi con un pallone recuperato da De Rossi e servito poi da Totti per lo stesso capitan futuro che viene anticipato in uscita da Julio Cesar. L’Inter subito dopo si rende pericolosa ancora con Stankovic che impegna Lobont in una parata in due tempi. Al 33° Totti serve Menez al limite dell’area ma il tiro del francese è respinto con il corpo da Cordoba. Poi ancora un cross al centro verso Borriello anticipato da Julio Cesar. Al 39° ancora Stankovic sfiora il vantaggio con un tiro che colpisce la parte alta della traversa. Al 43° la Roma prova di nuovo con Totti ma il pallone è deviato in angolo. Poi dipo due minuti su cross di Riise lo stesso Totti manca l’aggancio a due passi da Julio Cesar.

SECONDO TEMPO Squadre che rientrano in campo con gli stessi undici. L’Inter al 5° si rende pericoloso con un cross di Sneijder che Cambiasso solo davanti a Lobont non riesce a deviare nella porta giallorossa. Sull’azione successiva Menez fa impazzire Chivu ma sul cross basso del francese c’è il piede di Cordoba che libera l’area. Al 10° Menez ancora devastante sulla destra offre un pallone delizioso per Borriello che non ci arriva per un soffio a porta libera. Poi l’Inter in velocità con Eto’ che impegna Lobont con una parata di pugno. Al 13° fallaccio di Cordoba su Menez ed il capitano nerazzurro viene ammonito. Al 15° errore madornale di Julio Cesar che tocca la palla con le mani quando non poteva farlo e quindi punizione a due in area a tre metri dalla porta.Batte di potenza il capitano ma palla alle stelle. La Roma preme sull’acceleratore. Con un’azione di Menez velocissimo che guadagna un angolo. Al 20° un pallone filtrante per Perrotta anticipato in uscita da Julio Cesar con Simone che però commette fallo e prende l’ammonizione: era diffidato e quindi salta Napoli-Roma. La partita si fa più dura dal punto di vista agonistico e Morganti è costretto a tirar fuori ben sei cartellini gialli suddivisi tra i ventidue in campo. Benitez toglie dal campo prima Milito e poi Pandev inserendo Muntari e Coutinho. Al 31° Ranieri toglie Francesco Totti per inserire Vucinic, ed il capitano uscendo dal campo va direttamente negli spogliatoi senza nemmeno guardare Ranieri. Al 37° un grande intervento di lobont impedisce ad Eto’o di portare in vantaggio l’Inter. Tito potente del camerunense respinto da Lobon con i pugni in tuffo. Al 42° doppio cambio in casa Roma: fuori Borriello e Menez, dentro Julio Baptista e Brighi. Al 46° esplode l’Olimpico: cross di Brighi e Vucinic di testa manda il pallone là dove Julio Cesar non può arrivare: 1-0. E tutti a casa.

Fonte notizia Forza Roma

Cerca anche

bullismo 5

Legio XIII: al via la campagna contro il bullismo

LEGIO XIII IMPEGNATA A 360° NEL SOCIALE: DOPO AVER INDOSSATO LE MAGLIE DELL’UNAR AL VIA …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *